Bristol Myers Squibb completa l’acquisizione di MyoKardia

Si rafforza così il franchise cardiovascolare dell’azienda

Bristol Myers Squibb acquisizione MyoKardia
di Paolo Cabra

(NEW YORK, 26 novembre 2020) — Bristol Myers Squibb annuncia di aver completato l’acquisizione di MyoKardia, Inc. attraverso una transazione in contanti di circa 13,1 miliardi di dollari. Con il completamento dell’acquisizione, le azioni di MyoKardia hanno cessato la compravendita sul mercato NASDAQ Global Select e l’azienda è diventata una sussidiaria controllata di Bristol Myers Squibb.

“Siamo lieti di dare il benvenuto in Bristol Myers Squibb ai colleghi di MyoKardia. Il team MyoKardia ha rivoluzionato i trattamenti cardiovascolari per rispondere ai bisogni clinici insoddisfatti, e non vediamo l’ora di poter aiutare ancora più pazienti lavorando insieme,” ha dichiarato Giovanni Caforio,  MD, Board Chair e Chief Executive Officer di Bristol Myers Squibb. “Con MyoKardia, stiamo rafforzando il nostro franchise cardiovascolare e aggiungendo eccezionali competenze scientifiche, un nuovo farmaco potenzialmente trasformativo con un potenziale commerciale significativo e una promettente pipeline. L’area terapeutica cardiovascolare è importante per Bristol Myers Squibb con una forte eredità e un futuro promettente.”

Attraverso la transazione con MyoKardia, Bristol Myers Squibb acquisisce mavacamten, un farmaco cardiovascolare potenziale first-in-class per il trattamento della cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva (“HCM”), una malattia cronica del cuore con morbilità e impatto sul paziente elevati. La richiesta di autorizzazione di nuovo farmaco (“NDA”) per mavacamten, nel trattamento della cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva sintomatica – basata sui dati dello studio EXPLORER- HCM –, sarà presentata all’ente regolatorio statunitense (U.S. Food and Drug Administration) nel primo quadrimestre del 2021. Bristol Myers Squibb prevede di investigare il pieno potenziale di mavacamten in ulteriori indicazioni, tra cui la cardiomiopatia ipertrofica non ostruttiva, e di sviluppare la promettente pipeline di nuove molecole di MyoKardia, che comprende due terapie in fase clinica, danicamtiv (formalmente MYK-491) e MYK-224, e due in fase pre-clinica, ACT-1 e LUS-1.

L’offerta pubblica di acquisto di Bristol Myers Squibb precedentemente annunciata per tutte le azioni ordinarie in circolazione di MyoKardia per 225,00 dollari l’una è scaduta alle 12:00 ora di New York City, del 16 novembre 2020. Circa 42.180.978 azioni ordinarie di MyoKardia sono state correttamente offerte e non ritirate dall’offerta pubblica di acquisto, rappresentando circa il 78,9% delle azioni ordinarie di MyoKardia. In accordo con i termini dell’offerta di acquisto, tutte le azioni offerte e non ritirate sono state accettate in pagamento e Bristol Myers Squibb prevede di pagare prontamente tutte le azioni.

In seguito al perfezionamento dell’offerta di acquisto, Bristol Myers Squibb ha completato l’acquisizione di MyoKardia mediante la fusione di Gotham Merger Sub Inc. con MyoKardia, senza votazione degli azionisti di MyoKardia ai sensi della Sezione 251(h) della legge generale sulle società dello Stato del Delaware. Come risultato della fusione, ogni azione ordinaria di MyoKardia emessa e in sospeso e non offerta nell’offerta pubblica di acquisto è stata convertita nel diritto di ricevere una somma in contanti pari a 225,00 dollari, senza interessi e al netto di eventuali imposte, lo stesso prezzo proposto nell’offerta d’acquisto.

Gli azionisti di MyoKardia possono rivolgersi per eventuali informazioni sull’offerta di acquisto all’agenzia MacKenzie Partners, Inc., numero verde gratuito 1- 800-322-2885.