Estate, pelle al sicuro con la crema solare

Con alcuni semplici accorgimenti è possibile abbronzarsi senza pericoli.

sole crema protezione
di Simona Tagliaferri

Roma, 29 luglio 2020 - Preservare la salute della pelle è una regola che non ammette eccezioni. Tanto meno in estate. Anzi è proprio questa la stagione dell’anno in cui bisogna fare maggiore attenzione. Il sole può essere un valido alleato della salute: contribuisce infatti ad attivare la vitamina D che stimola l'assorbimento del calcio e fortifica le ossa, con un effetto preventivo sull’osteoporosi. Ma può essere anche fonte di pericolo. L’eccessiva esposizione ai raggi Uv rimane infatti uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo dei tumori alla cute.

Cosa fare allora? Rinunciare a prendere la tintarella?

No, l’importante è farlo con coscienza. Se si rispettano alcune semplici regole la nostra pelle è al sicuro. Da evitare l’esposizione solare nelle ore centrali – e più calde- della giornata, indossare capi chiari e un cappellino per proteggere la testa, fare attenzione alle fasce più fragili. Bambini e anziani richiedono sempre un occhio di riguardo.

E soprattutto non dimenticare mai di mettere la crema. Perché la protezione solare, a volte appiccicosa e mal tollerata dai più piccoli- è un salvavita, non solo da tenere sempre in borsa ma da applicare con costanza ed anche sulle pelli già abbronzate

Ma quale sarà la crema giusta? 

La Food and Drug Administration (FDA) fa chiarezza: possono essere definite antisolari solo alcuni tipi di sostanze come gel, creme, lozioni, spray, oli, pomate, unguenti, paste e stick. Questa denominazione, invece, non può invece essere utilizzata per saponi, salviettine, shampoo e formulazioni di altro genere.

Attenzione alle etichette!

Non farsi prendere dalla fretta. Le etichette vanno sempre lette con attenzione. Per essere efficaci le creme o le altre soluzioni protettive devono contenere l’SPV, ossia la protezione da UVB, la protezione da UVA e l’indice di resistenza all’acqua.

Ovviamente non basta solo comprare il prodotto giusto..

La protezione è un ausilio indispensabile ma non la panacea di tutti i mali, se non usata nel modo giusto. I solari non proteggono dal tumore della pelle se non associati ad adeguate misure di comportamento al sole. Per questo essere diligenti e accorti è l’unico mezzo per evitare veramente di correre rischi. Così un’abbronzatura bella e graduale può coniugarsi con la cosa più importante e che ci rimane anche quando l’ambrato colorito estivo sarà andato via – la buona salute!