Influenza, attesi oltre 7 milioni di casi

Non arriveremo ai numeri della scorsa stagione, ma per il terzo anno consecutivo la malattia arriva a risultati molto elevati

influenza 2020 picco vaccino
di Raffaele Deantoni

Roma, 18 febbraio - L'influenza della stagione 2020 si è caratterizzata da un picco ritardato rispetto a quella degli anni precedenti, raggiunto solo ora. I 795.000 casi stimati nell'ultima settimana portano a 5.018.000 il numero di italiani colpiti da questa malattia dall'inizio della sorveglianza. Secondo gli esperti del Dipartimento Malattie infettive dell'Istituto Superiore di sanità, le proiezioni parlano chiaro: non arriveremo agli 8 milioni di casi della stagione 2018-2019, ma sicuramente sarà sfondata la soglia dei 7 milioni.

Non si tratta però di un dato riduttivo. È il terzo anno di fila che l'influenza stagionale raggiunge un'attività decisamente alta, ragione per la quale il Ministero della Salute prosegue incessantemente la campagna per il vaccino anti influenzale. Per di più che l'influenza di quest'anno si presenta con un'esplosione febbrile improvvisa e molto forte, oltre i 38° e con picchi di 40. 

Il Ministero della Salute ha spiegato: “La maggior parte delle persone guarisce in una settimana o dieci giorni, ma alcuni soggetti (quelli di 65 anni e oltre, bambini piccoli e adulti e bambini con patologie croniche), sono a maggior rischio di complicanze più gravi o peggioramento della loro condizione di base”.

La campagna vaccinale prosegue nonostante ci avviciniamo ormai alla primavera, e il vaccino è sempre disponibile a chiunque ne faccia domanda. Occorre ricordare però che occorrono circa 2 settimane perché si abbia una risposta immunitaria al vaccino, a fronte poi di una copertura di circa 6-8 mesi.

I virus dominanti sono i classici A/H1N1 e H3N2, seguiti dal virus di tipo B che al momento mantiene una circolazione limitata. Tutti i ceppi sono coperti dai vaccini disponibili. Anche se siamo avanti nella stagione è comunque consigliabile vaccinarsi per chi non l'avesse ancora fatto.