Pelle: per prendersene cura d’inverno 6 semplici regole

Contro screpolature e secchezza è bene modificare alcune abitudini quotidiane

pelle inverno secchezza protezione idratare
di Redazione Intermedia

Roma, 28 dicembre - Messa a dura prova dal freddo dell’inverno anche la pelle diventa più vulnerabile. Per non disperdere il calore infatti il nostro organismo contrae i vasi sanguigni della cute che così riceve meno nutrimento dal sangue e rallenta la produzione di grassi che ne assicurano la morbidezza. Ma ad essere colpevoli non sono solo le rigide temperature esterne, anche il lungo sostare in luoghi troppo riscaldati è causa di disidratazione e screpolature.  A ciò si aggiunge l’inquinamento atmosferico che non contribuisce a mantenere la pelle liscia e setosa.

Durante questi mesi è perciò bene seguire delle semplici raccomandazioni:

1. Riconsiderare le proprie abitudini di bellezza: ridurre il numero dei prodotti cosmetici usati. Spesso l'uso eccessivo di belletti è la conseguenza di uno stress da accumulo, anche se si scelgono ottimi prodotti. Meglio, inoltre, con formule semplici e senza troppi ingredienti.

2. La detersione invernale differisce da quella classica. Deve essere affine alla pelle e a base di sostanze più ristrutturanti che di pulizia, come gli oli ed i latti detergenti. Evitare detergenti schiumosi e profumati. Usare un bagno doccia a ph fisiologico, vicino al 7, diluirlo prima di spalmarlo sul corpo. Niente bagnoschiuma nella doccia e mai acqua molto calda. In caso di bagno è bene risciacquarsi comunque al termine dell'immersione. Mai sottoporsi a getti troppo forti dell'acqua e non prolungare il lavaggio.

3. Idratare in abbondanza: la regola vale per le donne e per gli uomini. Scegliere creme ad azione ristrutturante la barriera cutanea, come allantoina, glicerina, olio di mandorle, niacinamide perché l'iperreattività cutanea sviluppa reazioni esagerate, la pelle nella stagione fredda va protetta maggiormente ed integrata. Vanno anche molto bene aloe vera, ossido di zinco e acqua termale. Ha azione ristrutturante l'acido ialuronico che e' anche un ottimo idratante. La pelle sensibile va idratata in abbondanza e più delle altre, soprattutto dopo la menopausa o dopo la rasatura.

4. Ridurre le fonti di calore: per proteggersi dal freddo è bene evitare cambiamenti drastici di temperatura e non avvicinarsi a fonti dirette di calore come stufe, camini o termosifoni. Tarare l'umidificazione e la temperatura in casa ed in ufficio. Rispolverare le vecchie vaschette di acqua da appendere ai caloriferi.

5. Alimentarsi bene: bandire tutti i cibi ad azione vasodilatatrice, come caffè, alcool, spezie piccanti.

6. Bando allo stress. La pelle sensibile ha una forte componente psicosomatica. Dedicare più tempo al fitness e al rilassamento migliora anche l'aspetto cutaneo.